Scuola Genitori di Varese

Dalla parte dei genitori

Varese

La Scuola Genitori di Varese è un ciclo di 6 incontri, da ottobre 2019 a marzo 2020, realizzato dal CPP all'interno del progetto "Una casa per le famiglie".

L'iniziativa è gratuita e destinata prevalente a genitori, insegnanti, educatori e a chi è interessato alle tematiche educative.

Il pedaogista Daniele Novara condurrà la prima serata (lunedì 7 ottobre 2019) con il tema della buona comunicazione con i figli e sulla distinzione tra regole e comandi.
Seguiranno Paolo Ragusa (5 novembre 2019), Laura Beltrami (3 dicembre 2019), Lorella Boccalini (14 gennaio 2020), Laura Petrini (4 febbraio 2020), Massimo Lussignoli (3 marzo).

Gli incontri si svolgeranno presso il Salone Estense in via Luigi Sacco 5 a Varese.
Per informazioni: Giulia Bugnoni scuolagenitori@lacasadavantialsole.org 3282796544


La Scuola Genitori di Varese rientra nel progetto "Una casa per le famiglie" che vede come ente capofila la Cooperativa "La Casa Davanti al sole", come partner il Comune di Varese, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, A.S.D Varesina ginnastica e scherma. Finanziatore è Fondazione Cariplo con il supporto della Fondazione Comunitaria del Varesotto e come co-finanziamento Fondazione Cattolica Assicurazioni.


Programma degli incontri

Lunedì 7 ottobre 2019 ore 20.30 
"Urlare non serve a nulla" con il pedagogista Daniele Novara
Gestire i conflitti e guidare i figli nella crescita.

Molti genitori finiscono spesso per alzare la voce, nel tentativo inutile di farsi ascoltare dai figli quando la situazione sembra stia precipitando.
Si possono raggiungere ottimi traguardi nell'educazione dei figli abbandonando l'abitudine di urlare, che è dannosa, sintomo di fragilità e crea solo maggiore confusione e insicurezza.
È importante invece cercare una buona comunicazione e imparare a distinguere tra regole e comandi, dedicando tempo e cura al proprio ruolo genitoriale.

Martedì 5 novembre 2019 ore 20.30
"Non stare alla pari" con Paolo Ragusa, responsabile formazione CPP
Mantenere la giusta distanza nel rapporto tra genitori e figli.

Mettersi alla pari dei figli può rivelarsi addirittura dannoso per la crescita dei bambini. 
Per poter rispettare i tempi dei figli e fare richieste adeguate è necessario conoscere le tappe dello sviluppo e considerare sempre che la giusta distanza è fondamentale per non compromettere i rapporti adulto-bambino.

Martedì 3 dicembre 2019 ore 20.30
"A scuola ci vado io!" la pedagogista con Laura Beltrami
Il ruolo dei genitori nell’impegno scolastico dei figli.

Oggi spesso gli insegnanti si sentono assediati dai genitori: li percepiscono come una minaccia alla loro autorità, ruolo e funzioni. D'altra parte, la scuola a volte sembra arroccata sulle sue posizioni e impreparata ad affrontare difficoltà e nuove dinamiche.
Il risultato è che la famiglia finisce per essere in antitesi all'istituzione, vista erroneamente come luogo di puro e semplice apprendimento e incapace di gestire le situazioni reali. Come affrontare questi cambiamenti? Come vivere questi conflitti?
L’obiettivo è quello di attivare un processo di partecipazione tra genitori e insegnanti che esce dalle logiche comuni e che permette fare delle scelte educative coese.

Martedì 14 gennaio 2020 ore 20.30 
"Mamma quanta ansia!" con Lorella Boccalini, consulente pedagogica CPP
Come proteggere se stesse e i propri figli dall’eccesso di preoccupazione materna.

L’ansia delle mamme è più che naturale e comprensibile, ma se supera certi limiti diventa un pericolo, perché frena l’autonomia. E senza autonomia come fanno i figli a crescere?
In questo senso è fondamentale riuscire a mantenere le giuste distanze all’interno delle relazioni familiari. Il padre faccia il padre e il figlio il figlio. Idem per la madre: le emozioni materne devono essere una risorsa, non una fonte di apprensione.

Martedì 4 febbraio 2020 ore 20.30
"I nativi digitali non esistono" con Laura Petrini, consulente pedagogica CPP
Educare i figli all’utilizzo delle nuove tecnologie

Si sente continuamente parlare di generazione touch: bambini e ragazzi sono immersi in una realtà fatta di telecomandi, smartphone, tablet, pc, connessioni, ebook e app.
Per la prima volta nella storia siamo di fronte a un vero e proprio gap generazionale: in tema di mondo virtuale e social network spesso sono i giovani ad aver qualcosa da insegnare agli adulti. È un’idea che affascina e spaventa. E soprattutto i genitori si trovano di fronte a una nuova sfida: esiste una misura educativa nella gestione delle nuove tecnologie?
È necessario definirla, per non perdere il ruolo e la responsabilità formativa e per tutelare i figli da un’invadenza decisamente eccessiva.

Martedì 3 marzo 2020 ore 20.30
"Il ruolo educativo del padre" con il pedagogista Massimo Lussignoli
Né autoritario, né amico: c'è un'altra possibilità.

La figura educativa del papà ultimamente è in crisi e le conseguenze sono rilevanti per la crescita e lo sviluppo dell'autonomia di bambini e ragazzi. La questione è come aiutare i nuovi padri a sviluppare un’azione formativa più specifica che superi i modelli passati ed eviti anche la confidenza eccessiva.
Serve decisamente cambiare marcia e riprendere in mano il ruolo del padre che deve essere in grado di fornire una mappa regolativa del vivere, stimolare una crescita attiva e insegnare ai figli a orientarsi nel mondo. La sua figura, che si confronta con la madre, accompagna nella crescita e soprattutto è capace, quando è necessario, di dire “no”.

Indirizzo

Presso il Salone Estense in via Luigi Sacco 5 a Varese


< Indietro
SG Varese 2019-2020
Locandina Scuola Genitori Varese 2019
Locandina Scuola Genitori di Varese 2020