Né buoni né cattivi

L'alfabetizzazione al conflitto per una nuova cittadinanza

Convegno Nazionale CPP - 12 ottobre 2019 a Milano 

Informazioni

Il ruolo educativo del padre

Né padre padrone, né padre peluche: c'è un'altra possibilità.

La figura educativa del papà ultimamente è in crisi e le conseguenze sono rilevanti per la crescita e lo sviluppo dell'autonomia di bambini e ragazzi. La questione è come aiutare i nuovi padri a sviluppare un’azione formativa più specifica che superi i modelli passati ed eviti anche la confidenza eccessiva.

Serve decisamente cambiare marcia e riprendere in mano il ruolo del padre che deve essere in grado di fornire una mappa regolativa del vivere, stimolare una crescita attiva e insegnare ai figli a orientarsi nel mondo. La sua figura, che si confronta con la madre, accompagna nella crescita e soprattutto è capace, quando è necessario, di dire “no”.

È Importantissima la regolazione partena in adolescenza quando i figli vogliono giustamente allontanarsi dal nido materno. Si tratta di mettere i paletti necessari senza diventare soffocanti.

Altre pagine che potrebbero interessarti

Come attivare una Scuola Genitori sul tuo territorio

Scopri come attivare una Scuola Genitori CPP.

Consulenza pedagogica a Milano, Piacenza, Genova e Brescia

Lo sportello di consulenza è una forma innovativa di aiuto per sostenere i genitori nel loro ruolo educativo.

< Indietro
Il ruolo del padre
Vuoi attivare una Scuola Genitori sul tuo territorio?
Scrivici una mail oppure chiamaci allo 0523498594
Iscriviti alla newsletter