Il futuro si costruisce a scuola

Rivista Conflitti n°4 - 2020

La centralità della scuola, lo avranno capito bene i nostri lettori, è un must della nostra rivista.

Che il futuro si costruisca a scuola lo sanno tutti gli insegnanti, manca però una vera consapevolezza da parte della gente comune.

Si è abbassata la percezione dell’importanza di questa istituzione. Daniele Novara insiste sulla coesione tra figure adulte che educano, la collaborazione tra insegnanti e famiglia soprattutto in un periodo faticoso quale è stato quello della pandemia. È importante che i genitori ricordino e nel caso recuperino, dopo il periodo Covid, i basilari educativi.

Si è prospettata la necessità di fare scuola all’aperto, Paola Cosolo Marangon ha intervistato il docente della outdoor education, Roberto Farnè dell’Università di Bologna.
Si può far scuola all’aperto, una risposta efficace che purtroppo non è stata sufficientemente presa in considerazione durante il lockdown. Amaramente abbiamo visto come sia stato scelto di chiudere i battenti piuttosto che organizzarsi all’aperto. Del resto Farnè ha sottolineato che il problema non è portare fuori i bambini qualche ora in più, il problema è cambiare la mentalità con cui si fa scuola, considerando l’ambiente esterno un ambiente di apprendimento come quello interno.

Per la rubrica Maestri due sono le figure che vengono ricordate, quella di Grazia Honegger Fresco scomparsa nel 2020 e Maria Montessori a 150 anni dalla nascita.
Di Montessori si ricorda il metodo e si vanno a ricercare i motivi per cui quel metodo non sia stato riconosciuto in Italia come invece è avvenuto in molti altri paesi nel mondo.
Si tratta, a detta di Daniele Novara, di un insuccesso che ha determinato il corrispondente insuccesso della pedagogia fino a farla scomparire del tutto.

Novara si chiede:
“Come è possibile che un metodo come quello montessoriano,
che ha sollevato da sempre la speranza di tanti bambini e tanti genitori nello sviluppo delle loro potenzialità, nella libertà della crescita, dell’educazione e della scuola non abbia trovato l’humus proprio nel Paese dove è nato?”.

Abbonamento a Conflitti

Rivista Conflitti:

Il lettore solido

… vuole investire con convinzione nelle proprie capacità di riflessione e apprendimento.

Il lettore resistente

… si impegna a far conoscere la rivista Conflitti a qualcuno che non l'ha mai letta.

Rivista Conflitti

Rivista italiana di ricerca, formazione psicopedagogica e gestione dei conflitti, diretta dal pedagogista Daniele Novara

Video

Il futuro si costruisce a scuola
< Indietro
l futuro si costruisce a scuola - rivista Conflitti