Né buoni né cattivi

L'alfabetizzazione al conflitto per una nuova cittadinanza

Convegno Nazionale CPP - 12 ottobre 2019 a Milano 

Informazioni

Se l’educazione è senza argini

Articolo pubblicato su L'Avvenire

24 Febbraio 2010

Se l'educazione è senza argini

La metafora è quella del greto del fiume. “Senza argini l'acqua impetuosa straripa. E cos' è la vita dei bambini, senza argini il loro impeto e la loro energia non li condurranno tranquillamente alla vita adulta. Bisogna incanalarli e contenerli. Questa è l'educazione, il compito dei genitori.. Se non ha limiti il bambino sconfina sistematicamente e finisce con l'ammalarsi.”
Quando Daniele Novara parla di malattie dell'educazione pensa all'insonnia, all'obesità, all'enuresi notturne, persino alle difficoltà scolastiche, a tutti quei nuovi disturbi che costituiscono il settanta per cento dell'attività ordinaria dei pediatri. Disturbi che i medici faticano a guarire, per cui non servono medicine semplicemente perché nascono quando qualcosa non va nell'educazione.

Scritto da Rossana Sisti

Documenti collegati

< Indietro
Immagine laterale Avvenire 24 febbraio 2010