Né buoni né cattivi

L'alfabetizzazione al conflitto per una nuova cittadinanza

Convegno Nazionale CPP - 12 ottobre 2019 a Milano 

Informazioni

Novara al festival Educa di Rovereto

Pubblicato su Libertà

22 Aprile 2015

Novara al festival Educa di Rovereto
Il pedagogista piacentino ha aperto il programma per gli adulti

Piacenza - “Litigare fa bene!” è l'esortazione con cui il pedagogista piacentino Daniele Novara ha aperto il programma per gli adulti a educa, il festival dell'educazione che si è tenuto a Rovereto (Trento), proponendo in questa edizione, sviluppata su due giorni, quaranta appuntamenti rivolti ai bambini, ragazzi, genitori ed educatori.
L'incontro con Novara, che si è tenuto mentre per i più piccoli erano in corso rappresentazioni teatrali, ha avuto al centro un tema caro al fondatore del Centro per l'educazione e la gestione dei conflitti, impegnato da tempo a evidenziare la necessità di considerare il conflitto come una risorsa e non un problema da aggirare. Per Novara è importante riscoprire infatti il valore della sorpresa come “motore dell'apprendimento” a ogni età, contro l'appiattimento in una routine priva di stimoli.
E una sorpresa l'ha riservata anche l'inizio del seminario: i partecipanti sono stati invitati a completare un test per capire la loro capacità di gestire i conflitti con domande sulla loro quotidianità, dai comportamenti quando si è in coda al supermercato all'attesa per sedersi al ristorante, fino all'eventuale riciclo dei regali di Natale. “Ogni giorno, ha sottolineato Novara, ci troviamo in situazioni di contrasto ma le superiamo; siamo toccati solo da quelli che ci fanno rivivere i nodi dolenti della nostra infanzia”. Da qui la necessità di imparare fin da piccoli a gestire i conflitti. “Non si tratta di cercare subito la soluzione, ma so-stare e comunicare con gli altri. Affrontare le situazioni di contrasto evita che il litigio sfoci in violenza.

Di Anna Anselmi

< Indietro
Novara al festival Educa di Rovereto