La gentilezza è facile da imparare

Editoriale di "Donna Moderna", 24/08/2016

"Non chiede mai scusa e neanche ringrazia. Fa il prepotente con gli altri bambini e guai a chi lo intralcia nei suoi giochi!".

Tra le mamme questo è un lamento diffuso. Ma come insegnare ai figli a essere gentili? 
Nei primi anni di vita è inevitabile che i piccoli siano distratti verso il prossimo, ma bastano poche regole pratiche per abituarli alla cortesia.

1. I bambini imitano. E le prime persone che usano come specchio sono gli adulti, in primis i genitori. Se noi dimostriamo rispetto per gli altri, anche i nostri figli lo faranno.

2. Spieghiamo con chiarezza cosa si può fare e cosa si deve fare (salutare, chiedere per favore, ringraziare) e per loro diventerà un'abitudine.

3. Evitiamo di ridere quando dicono frasi sgarbate o "pesanti" di cui magari non capiscono il senso. 

Vi accorgerete che i bambini cresciuti in un ambiente di rispetto reciproco lo impareranno con naturalezza.

Staff

Daniele Novara

Fondatore e direttore del CPP, pedagogista e autore

< Indietro