Né buoni né cattivi

L'alfabetizzazione al conflitto per una nuova cittadinanza

Convegno Nazionale CPP - 12 ottobre 2019 a Milano 

Informazioni

Come risolvere i litigi tra fratelli? Con il metodo del “buon litigio”

I consigli di Daniele Novara per risolvere i conflitti tra bambini, a scuola e in famiglia.

Perché si litiga?
Un conflitto tra bambini non è una rissa tra adulti. Possono urlare o spingersi ma non per farsi del male. A 4-5 anni il contatto è sempre una forma di relazione. Non per niente, i bambini si arrabbiano solo con gli amici e con i fratelli, cioè chi amano di più dopo i genitori. Un esempio? La categoria di fratellini più litigiosa in assoluto è quella dei gemelli. Che, infatti, sono anche quelli più complici e profondamente legati l'uno all'altro, abituati a condividere tutto. 
"Due fratellini possono litigare fino a 50 volte in un'ora" esordisce Daniele Novara, pedagogista e autore di Litigare fa bene (Bur) che, nella sede del suo Centro psicopedagogico per l'educazione di Piacenza (www.cppp.it) ha tenuto un convegno sul tema. "Si tratta di micro-conflitti che, in genere hanno sempre la stessa motivazione: "Voglio quello che hai tu (e non ti dò quello che è mio)". Può essere un giocattolo o il posto sul divano accanto alla mamma: i bambini non hanno filtri, esternano immediatamente la più piccola contrarietà
Dopo anni di studi, e una ricerca sul campo presso alcune scuole di Torino, Daniele Novara ha così messo a punto un vero e proprio metodo. Quello del buon litigio. "I risultati ci hanno dato ragione, in classe come in famiglia, se messi nelle condizioni di gestire da soli i loro conflitti, i bambini trovano rapidamente un accordo. E, facendolo, imparano ad ascoltare  il punto di vista dell'altro, a esprimere il loro e a trovare soluzioni. Tutte competenze preziose nelle relazioni sociali".

Litigi tra fratelli: 4 strategie per far tornare la pace
Urla, dispetti e spesso anche botte. Tra i fratelli, possono scoppiare liti furibonde che minano la serenità di tutta la famiglia e sembrano ingestibili. Ma con le strategie giuste, si può tornare a respirare.

Instaurare un buon rapporto tra fratelli: consigli per i genitori
Litigi e gelosie tra fratelli. Come comportarsi, con i consigli dell'esperta

Figli unici o fratelli: esiste la formula della famiglia felice?
I dati contrastanti di studi e ricerche sul tema ci suggeriscono che la famiglia ideale dipende solo da noi stessi

Bullismo tra fratelli
Un disagio psicologico ancora poco conosciuto: il lato oscuro di un fenomeno in crescita

Articolo di Silvia Calvi pubblicato su Donna Moderna, 09/05/2016

Staff

Daniele Novara

Fondatore e direttore del CPP, pedagogista e autore

Pubblicazioni correlate

Litigare fa bene

Attraverso semplici spiegazioni e numerosi esempi, l’autore dimostra l’efficacia del metodo maieutico Litigare bene.

Litigare con metodo

Litigare con metodo tratta l’innovativo metodo maieutico per la gestione dei litigi infantili a scuola.

L’essenziale per crescere

L’essenziale per crescere affronta il tema spinoso delle scelte educative fondamentali per chi ha figli da 0 a 13 anni.

< Indietro