Né buoni né cattivi

L'alfabetizzazione al conflitto per una nuova cittadinanza

Convegno Nazionale CPP - 12 ottobre 2019 a Milano 

Informazioni

Come preparare i bambini all’autonomia

Intervista pubblicata su Blog Mamma, 24/06/2016

L’argomento “autonomia dei figli” interessa a tutti i genitori, per avere indicazioni concrete su come favorire la loro futura indipendenza abbiamo chiesto il parere di Daniele Novara, pedagogista e direttore del Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti e autore di “Urlare non serve a nulla” (ed. BUR Rizzoli) giunto alle settimana edizione.

A che età è giusto cominciare a porsi il problema dell’autonomia dei figli?

Da un punto di vista prettamente fisiologico, il primo anno di vita è quello più delicato. Fisiologicamente, è noto che il cucciolo del mammifero uomo nasce prematuro. I motivi sono controversi. Alcuni ritengono che la deambulazione abbia ristretto il bacino umano costringendo ad una espulsione prematura del piccolo. Altri ritengono che si tratti di una evoluzione legata alla necessita dell’apprendimento.

I primi nove mesi di vita, dunque, sono di prematurità: vista, prensilità delle mani, motricità non sono completamente sviluppati. E, in riferimento alla deambulazione, mentre altri animali hanno una motricità deambulatoria immediata, il bambino è in grado di cominciare a camminare solo intorno al primo anno di vita.

Per cui, direi, bisogna cominciare a preparare i bambini all’autonomia dopo i primi 9 mesi naturalmente, secondo le tappe della loro crescita.

In un certo senso, tutto è legato al tema dell’autonomia. Nel caso di neonati e lattanti, il problema dell’autonomia si pone in una logica di preparazione, predisposizione o di non-limitazione: ad esempio, una volta, il bambino veniva fasciato e questo impediva la preparazione all’autonomia.

Visita il sito per l'intervista completa

Staff

Daniele Novara

Fondatore e direttore del CPP, pedagogista e autore

Pubblicazioni correlate

Urlare non serve a nulla

Dall’autore del bestseller Litigare fa bene, le strategie più efficaci per farsi comprendere dai propri figli in modo da renderli maturi e autonomi.

< Indietro