Centro psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Le Carte dei Conflitti

Proposte per > Insegnare Bene > Percorsi didattici

LE CARTE DEI CONFLITTI
per lavorare e imparare dai conflitti giocando


Le Carte dei Conflitti sono un utile ed efficace strumento, pensato per preadolescenti e adolescenti, e per la formazione di educatori, genitori ed insegnanti per affrontare in modo divertente un argomento difficile come quello dei conflitti.

Sono 40, come il classico mazzo di carte da gioco, ma al posto del Re di Cuori o della Donna di Picche si trovano il Bullo, la Sigaretta, l'Autorità, la Noia, l'Accordo che richiamano i temi della famiglia e delle sue relazioni interne, della scuola, del gruppo dei pari, dell’identità personale e dei sentimenti. Ogni carta è decorata da un’immagine e nel retro sono riportate delle citazioni letterarie.

Si tratta di un gioco ma allo stesso tempo di un'efficace strategia per proporre attività educative e formative a preadolescenti e adolescenti. Un modo nuovo e coinvolgente per stare in gruppo e affrontare alcuni temi delicati della vita quotidiana, partendo dal presupposto che le situazioni di conflitto abbiano una funzione positiva nello sviluppo della personalità.
I ragazzi, attraverso le attività proposte, possono esprimere emozioni e interessi, ascoltare le opinioni degli altri, sperimentare la negoziazione e assumersi delle responsabilità; i genitori, gli insegnanti e gli educatori imparano invece a conoscere meglio il mondo dei giovani, acquisendo competenze per affrontare i loro problemi relazionali.
Questo strumento può trovare spazio nelle scuole, ma anche nei centri di aggregazione e in tutti i gruppi educativi formali e informali.

Obiettivi

. stimolare la discussione, la narrazione, la drammatizzazione, il gioco e la risoluzione dei conflitti
. far
raccontare e rielaborare in maniera ludica e partecipata i conflitti che i partecipanti vivono quotidianamente
. migliorare il clima del gruppo e le sue dinamiche interne
. dare occasione ai partecipanti coinvolti di
trasformare i loro conflitti da situazioni potenzialmente distruttive, in una occasione di crescita, di apprendimento su di sé e su gli altri


Destinatari
Ragazzi e ragazze dagli 12 ai 16 anni in gruppo classe o in gruppi educativi formali e informali
Insegnanti, educatori, animatori di preadolescenti e adolescenti

Per informazioni:

elisa.mendola@cppp.it


Per saperne di più:

- Leggi A. Neri, Le Carte dei Conflitti, «Conflitti, Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica», 1/2006.

-
Sfoglia di A. Neri, Imparare a gestire i conflitti, il libro pubblicato dalla casa editrice Erickson che contiene le carte e alcune attività didattiche per utilizzarle

- Leggi il
resoconto della gita al Cpp di una classe del Liceo Psicopedagogico di Montevarchi durante la quale le ragazze hanno sperimentato il gioco della Carte dei Conflitti


Torna ai contenuti | Torna al menu