Il ruolo professionale del Counselor

Ambiti di applicazione e attività del Counseling.

Le situazioni e i problemi di cui il Counseling relazionale si occupa possono riguardare realtà sociali diverse: la coppia, le relazioni amicali, i gruppi, i contesti familiari, sociali, organizzativi ed aziendali. 

La sfera di applicazione del Counseling relazionale è tuttavia circoscritta esclusivamente a quei problemi e persone che rientrano nell’ambito della normalità evitando nella maniera più assoluta di trattare problemi o persone che possano ricondursi all’ambito della patologia, intesa sia in senso medico che psicologico-psichiatrico. 

Il Counselor pertanto accoglie le richieste del cliente con riserva, valutando in prima istanza se il genere di problema e di persona che si trova di fronte rientrano tra quelli pertinenti la propria professione o se è necessario reindirizzarli ad altra figura professionale.

Il Counselor illustra esplicitamente al cliente, attraverso il consenso informato, il proprio ruolo e le metodologie che adotta. Con la stessa modalità esplicita e concorda col cliente gli aspetti economici, organizzativi, procedurali e temporali dell’intervento. 

< Indietro
Scacchi