Centro psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Il Consiglio Municipale dei ragazzi

Proposte per > Insegnanti e genitori > Percorsi didattici

Il CONSIGLIO MUNICIPALE DEI RAGAZZI
un progetto per apprendere la cittadinanza e la partecipazione


I Consigli dei ragazzi, che possono operare a livello comunale, di circoscrizione o di quartiere, rappresentano un’innovativa modalità di partecipazione dei ragazzi alla vita della collettività sociale in cui vivono, permettendo loro di contribuire alle scelte e alle decisioni dalle quali finora sono stati esclusi.

dal Manuale della Legge 285/95



Ridare il futuro ai suoi legittimi protagonisti, trasformare i ragazzi in attivi soggetti sociali sono le esigenze che giustificano l’interesse per la proposta dei Consigli Municipali dei Ragazzi, un'esperienza che si è già realizzata in molti comuni italiani con diverso successo.
Il Consiglio Municipale dei ragazzi (CMR) è uno
spazio di apprendimento e di confronto, dove i ragazzi e le ragazze vivono durante l’anno, come gruppo, l’occasione di poter partecipare attivamente alla vita comunitaria della città: si confronteranno sulla loro visione di città esplorando bisogni e interessi comunitari attraverso momenti di dialogo e di interazione per far emergere nuove idee, nuove proposte e nuovi progetti.
Decidere, ascoltare e comunicare in gruppo non è semplice, prevede l’acquisizione di competenze e un’attenzione continua verso la relazione. Far parte del gruppo del CMR darà ai ragazzi e alle ragazze l’occasione di
sperimentarsi nel portare avanti responsabilmente, su un piano decisionale comune, idee e progetti in un’ottica realistica di fattibilità. Far parte del CMR significa entrare a far parte di un gruppo di lavoro che, abituandosi a gestire problemi e a prendere decisioni, potrà avere una ricaduta sia in ambito scolastico (gruppo classe) sia in ambito extrascolastico (comunitario e familiare).


Obiettivi specifici del Consiglio Municipale dei ragazzi
. educare alla partecipazione e alla capacità di gestire il confronto e il dialogo
.
coinvolgere i bambini e le bambine
.
conoscere i bisogni dei bambini/ragazzi uscendo dagli stereotipi
. creare uno spazio in cui ognuno possa
sperimentare e realizzare le proprie competenze finalizzate al raggiungimento di obiettivi
. far conoscere ai ragazzi i
l proprio territorio, le esigenze e la complessità
. sperimentare il
senso di appartenenza alla comunità, per un’educazione civica partecipata
. favorire attraverso i ragazzi, l’
avvicinamento delle famiglie alla vita del comune, visto come risorsa e non come controparte

. stimolare gli amministratori ad avvicinarsi ai bisogni dei ragazzi

Obiettivi del percorso di formazione rivolto a operatori del Consiglio Municipale dei ragazzi
. fornire strumenti logistici, tecnici e organizzativi sufficienti per la progettazione e la gestione di un CMR
. creare consapevolezza delle finalità e delle potenzialità educative dei CMR
. avviare una riflessione sulle competenze politiche dei bambini e sul rapporto bambini/futuro
. sperimentare tecniche e strumenti per la gestione dei gruppi CMR nel senso dell’aumento della partecipazione e dell’ascolto
. verificare l’attenzione ai processi decisionali e ai meccanismi di espressione della delega
. sperimentare alcune proposte per le commissioni CMR: l’urbanistica partecipativa, l’ambiente e la fruizione del territorio e altre

Destinatari
Ragazzi e ragazze della Scuola Secondaria
Amministratori locali, dirigenti scolastici, insegnanti, peratori sociali, educatori, responsabili di gruppi e associazioni


Per informazioni:

elisa.mendola@cppp.it


Per saperne di più:

- Leggi l'Inchiesta Consigli Comunali dei ragazzi... e non solo, con interventi di F. Tonucci, V. Baruzzi, D. Bazzini in «Conflitti, Rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica», 3/2004


Torna ai contenuti | Torna al menu