Il Manifesto del Buon Conflitto

Stampa la pagina

È uno strumento chiaro e diretto elaborato dal CPP per affrontare le situazioni di difficoltà che si incontrano nelle relazioni quotidiane, a casa e nel lavoro.

Il Manifesto del Buon Conflitto (MBC) elaborato dallo Staff CPP è una sintesi delle idee principali provenienti da un quarto di secolo di lavoro scientifico e formativo.
È stato realizzato per i 25 anni del Centro (1989-2014)

  1. Non confondere il conflitto con la violenza
    Il conflitto lo usi per affrontare l’ostacolo, la violenza per eliminare chi ti ostacola.
  2. Utilizza il conflitto come antidoto alla violenza
    Se hai imparato a saper gestire i momenti di crisi e di contrarietà non avrai motivo di ricorrere alla violenza, né contro gli altri né contro te stesso.
  3. Non cercare il colpevole
    È la forma più arcaica e primitiva di affrontare il conflitto che rischia di portarti unicamente al rancore e alla vergogna.
  4. Impara a so-stare nel conflitto
    È meglio che cercare subito la soluzione. Il conflitto nasconde tante informazioni che puoi esplorare. Il conflitto provoca tante emozioni che puoi saper riconoscere e rispettare.
  5. Impara a comunicare e ascoltare
    Anche in presenza di contrasti, leggi il conflitto non come minaccia ma come occasione di cambiamento. Così puoi sviluppare la tua competenza conflittuale.
  6. Usa la domanda maieutica
    Rappresenta una forma molto efficace di comunicazione: crea interesse reciproco e ti permette di cogliere i punti di vista altrui.
  7. Prenditi cura dei tuoi tasti dolenti, saranno tuoi alleati!
    Nei conflitti avrai capito che emergono le tue emozioni e i tuoi dolori infantili. Prenditene cura, per sviluppare la necessaria capacità di capire te stesso e gli altri.
  8. Educa bene
    Dove c’è violenza c’è anche cattiva educazione. Educare bene è la base della vita come il cibo, riguarda tutti, anche te. Impegnati per avere scuole di qualità e perché i genitori non siano lasciati soli nella crescita dei figli.
  9. Aiuta i bambini a litigare bene
    Nei litigi infantili evita di cercare il colpevole o imporre la soluzione. Sostieni i bambini a comunicare e a darsi le reciproche versioni dei fatti. In questo modo faciliti la loro ricerca di accordi possibili.

Documenti collegati

< Indietro
Il manifesto del buon conflitto I 9 punti